Fondazione MAST promuove

V BIENNALE DI FOTOGRAFIA
DELL’INDUSTRIA E DEL LAVORO

Bologna 14.10 – 28.11.2021

11 MOSTRE / 10 LUOGHI
LE MOSTRE DI ANDO GILARDI AL MAST. E DI JAN GROOVER AL MAMbo PROSEGUONO FINO AL 02.01.2022

APERTURA STRAORDINARIA 1 NOVEMBRE

Le mostre saranno aperte dalle 10 alle 19

FOOD

FOTO / INDUSTRIA 2021

La più importante Biennale al mondo dedicata alla fotografia dell’Industria e del Lavoro propone al pubblico per questa edizione 11 mostre: 10 allestite in luoghi storici della città e una al MAST.
Al centro di Foto/Industria 2021 si trova il soggetto dell’industria alimentare, tema di fondamentale importanza per il suo inscindibile legame con macroscopiche questioni di ordine filosofico e biologico, storico e scientifico, politico ed economico. Il bisogno primario del cibo si sovrappone qui a quello delle immagini, in un percorso che si sviluppa all’interno di una materia insieme senza tempo e di stringente attualità, considerati i rapidi sviluppi di un settore che risponde alle più importanti trasformazioni in atto su scala globale: la questione demografica, il cambiamento climatico e la sostenibilità. Attraverso il filtro della fotografia, “specchio dotato di memoria”, l’alimentazione costituisce in questo percorso lo specchio di un’epoca e di una civiltà, capace di raccontarne il rapporto con la tradizione, la natura, la tecnologia, il passato, il futuro e molto altro ancora.
La Fondazione MAST ha affidato la direzione artistica a Francesco Zanot per portare avanti il progetto della Biennale iniziato nel 2013 da François Hébel.
La Fondazione MAST rinnova il suo impegno nel coinvolgere la città e la comunità in questo progetto culturale che permette attraverso la forza narrativa delle immagini di moltiplicare gli sguardi sul mondo.

FOOD

FOTO / INDUSTRIA 2021

La più importante Biennale al mondo dedicata alla fotografia dell’Industria e del Lavoro propone al pubblico per questa edizione 11 mostre: 10 allestite in luoghi storici della città e una al MAST.
Al centro di Foto/Industria 2021 si trova il soggetto dell’industria alimentare, tema di fondamentale importanza per il suo inscindibile legame con macroscopiche questioni di ordine filosofico e biologico, storico e scientifico, politico ed economico. Il bisogno primario del cibo si sovrappone qui a quello delle immagini, in un percorso che si sviluppa all’interno di una materia insieme senza tempo e di stringente attualità, considerati i rapidi sviluppi di un settore che risponde alle più importanti trasformazioni in atto su scala globale: la questione demografica, il cambiamento climatico e la sostenibilità. Attraverso il filtro della fotografia, “specchio dotato di memoria”, l’alimentazione costituisce in questo percorso lo specchio di un’epoca e di una civiltà, capace di raccontarne il rapporto con la tradizione, la natura, la tecnologia, il passato, il futuro e molto altro ancora.
La Fondazione MAST ha affidato la direzione artistica a Francesco Zanot per portare avanti il progetto della Biennale iniziato nel 2013 da François Hébel.
La Fondazione MAST rinnova il suo impegno nel coinvolgere la città e la comunità in questo progetto culturale che permette attraverso la forza narrativa delle immagini di moltiplicare gli sguardi sul mondo.

INGRESSO ALLE MOSTRE

L’ingresso alle mostre di Foto/Industria è gratuito, senza prenotazione*.
Green Pass obbligatorio.

Gli ingressi vengono gestiti in base alla capienza degli spazi espositivi.
Ogni sede applica misure di prevenzione e sicurezza specifiche.

Il badge di Foto/Industria dà diritto all’accesso gratuito alle sedi espositive della Biennale, assicura uno sconto presso i ristoranti Gourmet Partner e consente l’iscrizione alla newsletter della Fondazione MAST.

* Per la mostra di Jan Groover a MAMbo è possibile prenotare l’ingresso qui.

ORARI MOSTRE:
MARTEDÌ – DOMENICA, 10-19

In occasione degli eventi alla Fondazione MAST la mostra “Fototeca” è aperta fino alle ore 22.

LA FONDAZIONE

MAST

Ente non profit internazionale legato al gruppo industriale Coesia e concepito come tramite tra l’impresa e la comunità, la Fondazione MAST nasce nel 2013 con l’intento di condividere con la città la sua missione culturale. Laboratorio multifunzionale in cui sperimentare nuovi modelli di welfare aziendale, il MAST è un luogo aperto alla città, di condivisione e collaborazione che ospita diverse attività. La PhotoGallery con mostre temporanee dedicate alla fotografia industriale e del lavoro, curate da Urs Stahel, è oggi l’unica istituzione al mondo dedicata alle immagini del mondo del lavoro.

LA FONDAZIONE

MAST

Ente non profit internazionale legato al gruppo industriale Coesia e concepito come tramite tra l’impresa e la comunità, la Fondazione MAST nasce nel 2013 con l’intento di condividere con la città la sua missione culturale. Laboratorio multifunzionale in cui sperimentare nuovi modelli di welfare aziendale, il MAST è un luogo aperto alla città, di condivisione e collaborazione che ospita diverse attività. La PhotoGallery con mostre temporanee dedicate alla fotografia industriale e del lavoro, curate da Urs Stahel, è oggi l’unica istituzione al mondo dedicata alle immagini del mondo del lavoro.

I FOTOGRAFI DI FOTO/INDUSTRIA 2021

SCOPRI I LUOGHI DELLE MOSTRE

FOTO/INDUSTRIA coinvolge nel suo programma espositivo luoghi simbolo della storia e della cultura cittadina, palazzi e residenze di grande rilevanza artistica.

Seguici

MOSTRE ED EVENTI — INGRESSO E PERMANENZA IN SICUREZZA

In applicazione del DL 105/2021, è obbligatorio esibire all’ingresso
la certificazione verde COVID-19 (Green Pass) in formato cartaceo o digitale.
È obbligatorio indossare sempre la mascherina all’ingresso, all’interno di ogni spazio espositivo e durante gli eventi.
Nelle sedi della Biennale gli ingressi verranno gestiti in base alla capienza degli spazi espositivi.
Ogni sede applicherà misure di prevenzione e sicurezza specifiche.
Le misure di prevenzione e sicurezza messe a punto dalla Fondazione MAST le puoi leggere qui.