© Stephanie Syjuco. Courtesy of the artist and RYAN LEE Gallery, New York
STEPHANIE SYJUCO

SPECTRAL CITY

Stephanie Syjuco combina nei suoi lavori fotografia, video e nuovi media digitali. Americana di origine filippina, ha esposto in alcuni dei più importanti musei internazionali. “Spectral City” è un video realizzato con immagini scaricate da Google Earth che ricostruisce il percorso compiuto dal ‘cable car’ di San Francisco nel film “A Trip Down Market Street” del 1906, per realizzare il quale i Miles Brothers avevano montato una cinepresa sulla parte anteriore di un ‘cable car’. Pochi giorni dopo le riprese il grande terremoto di San Francisco avrebbe cancellato gran parte degli edifici documentati dalla pellicola. Parallelamente, nel video di Stephanie Syjuco l’algoritmo di Google cancella ogni presenza umana. Completamente deserta, la città appare proprio come dopo un enorme cataclisma. “Spectral City” è una riflessione sui limiti e le distorsioni della visione delle macchine, sullo spazio pubblico e sul continuo processo di costruzione e ricostruzione della città.

Sede della mostra

Istituzione Bologna Musei
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
Project Room
Via Don Minzoni, 14 – Bologna

BIOGRAFIA

Nata nelle Filippine nel 1974, Stephanie Syjuco ha conseguito un MFA alla Stanford University e un BFA al San Francisco Art Institute. La sua pratica artistica è prevalentemente legata alla realizzazione di grandi installazioni costituite da oggetti culturali di recupero, archivi e luoghi di vendita temporanei che spesso prevedono l’interazione con gli spettatori. Basati sui principi del pensiero critico e della co-creazione collaborativa, i suoi progetti fanno leva su sistemi open-source, logica shareware e flussi di capitale, al fine di indagare questioni di economia ed egemonia. Syjuco ha ricevuto il Guggenheim Fellowship Award nel 2014 e il Joan Mitchell Painters and Sculptors Award nel 2009. I suoi lavori sono stati esposti, tra gli altri, al MoMA/P.S.1, al Whitney Museum of American Art, al San Francisco Museum of Modern Art, allo ZKM Center for Art and Technology, alla California Biennial presso l’Orange County Museum of Art, alla 12a Biennale dell’Avana, alla Asian Art Bienal del 2015 (Taiwan). Ha insegnato alla Stanford University, al California College of the Arts, al San Francisco Art Institute, Carnegie Mellon University, ed è assistente professore di scultura alla University of California di Berkeley.
Syjuco fa parte della stagione 9 della nota serie di documentari della PBS Art21: Art in the Twenty-First Century. Tra le sue mostre recenti, “Being: New Photography” al Museum of Modern Art di New York, “Public Knowledge” al San Francisco Museum of Modern Art, “This Site is Under Revolution” al Moscow Museum of Modern Art e “Disrupting Craft: the 2018 Renwick Invitational” allo Smithsonian Museum of American Art.

© Stephanie Syjuco. Courtesy of the artist and RYAN LEE Gallery, New York
Dove si trova la mostra

Istituzione Bologna Musei
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
Project Room
Via Don Minzoni, 14 - Bologna

Tra i maggiori musei di arte moderna e contemporanea italiani, ospita la più grande collezione pubblica delle opere di Giorgio Morandi oltre a un patrimonio artistico che ripercorre, in nove aree tematiche, la storia dell’arte italiana dalla seconda metà del Novecento a oggi. Propone mostre temporanee dedicate ad artisti e movimenti di respiro internazionale.