© Takashi Homma. Courtesy Galleria Viasaterna, Milano
TAKASHI HOMMA

M + Trails

Dall’inizio della sua carriera, Takashi Homma si concentra sul rapporto tra uomo e natura, documentandone sia gli esiti più felici e gloriosi, sia quelli più deleteri. Appositamente pensata per gli spazi del Padiglione dell’Esprit Nouveau, originariamente progettato da Le Corbusier e Pierre Jeanneret, questa mostra combina tra loro due lavori realizzati dal fotografo giapponese in un ampio periodo di tempo compreso tra il 2000 e il 2018. La serie M raccoglie e mette a confronto le facciate di una serie di negozi di McDonald’s in diverse parti del mondo, soffermandosi sia sulle loro differenze, sia sulle innumerevoli somiglianze che rimandano alla standardizzazione del cibo stesso. Il progetto Trails mostra invece le tracce di sangue lasciate da alcuni cacciatori di cervi tra le montagne di Hokkaido, la cui crudele eleganza ricorda la calligrafia tradizionale. La rapidità del consumo si oppone alla lentezza della ricerca, tenendo al centro il sacrificio dell’animale.

Sede della mostra

Padiglione dell’Esprit Nouveau
Piazza della Costituzione, 11

BIOGRAFIA

Dopo avere studiato fotografia al Nihon University College of Art di Tokyo, nel 1991 Takashi Homma (Giappone, 1962) si trasferisce a Londra dove lavora per la rivista i-D. Il suo libro Tokyo Suburbia (1998), peculiare applicazione dei principi della nuova topografia al territorio nipponico, viene insignito del prestigioso Kimura Ihei Commemorative Photography Award. Nel 2010 il 21st Century Museum of Contemporary Art di Kanzawa gli dedica un’ampia retrospettiva (New Documentary) che ripercorre alcuni passaggi chiave della sua carriera artistica. Nel 2021 espone al CCA di Montreal una mostra interamente dedicata allo studio delle finestre nelle architetture di Le Corbusier, affiancata da una pubblicazione edita da Walther König con il titolo Looking Through Le Corbusier Windows. Da sempre interessato all’ambito editoriale, ha realizzato oltre trenta pubblicazioni monografiche.

TAKASHI HOMMA Washington D.C. 2009/2010 © Takashi Homma. Courtesy Galleria Viasaterna, Milano
Dove si trova la mostra

Padiglione dell'Esprit Nouveau
Piazza della Costituzione, 11

Il Padiglione de L’Esprit Nouveau, progettato da Le Corbusier, è uno spazio restituito alla città in seguito ai lavori di restauro completati nel 2017, per ospitare eventi e performance artistiche promossi da Regione Emilia-Romagna e l’istituzione Bologna Musei. Ricostruzione fedele in ogni dettaglio dell’edificio originale ideato da Le Corbusier e Pierre Jeanneret per l’Exposition International des Arts Décoratifs di Parigi del 1925, poi demolito, il padiglione Esprit Nouveau fu inaugurato il 6 ottobre 1977 nel parco antistante l’area fieristica di Bologna.