Harry Gruyaert

Materie prime

Membro della cooperativa Magnum, Harry Gruyaert è un pioniere della fotografia a colori. Paesaggi industriali, alta tecnologia colorata, fuoco, materie come alluminio, plastiche, minerali dai riflessi più variegati, sono per Harry Gruyaert gli ingredienti per creare le sue fotografie a geometria colorata. Da trent’anni illustra rapporti annuali e brochure finanziarie (Arkema, Cogema, Renault, Ford, Areva, Fret SNCF…), ed eventi di comunicazione interna (Sollac).
Questa mostra presenta per la prima volta il meglio della sua produzione fotografica corporate.

Sito industriale
Boom, Belgio
1988

Technip, stabilimento per la progettazione e la produzione di tubi flessibili Vitória, Brasile 2008

Miniere di uranio Arlit, Niger 1996

Technip, piattaforma petrolifera Angra Dos Reis, Brasile 2008

Melox, stabilimento per la produzione del combustibile mox, una miscela di uranio e plutonio Cogema, Francia 1996

Nato nel 1941 in Belgio.
Vive e lavora a Parigi.

Materie Prime

I siti industriali sono senz’altro il luogo di numerose ricerche e indagini fotografiche; e anch’io non sfuggo a questa regola, gli aspetti scultorei e umani che si dispiegano, infatti, mi hanno sempre affascinato. Ho potuto lavorare in siti di varia natura, in tanti paesi diversi. Avere delle committenze permette l’accesso a luoghi protetti, in cui a volte si nascondono segreti custoditi a ogni costo. Ho avuto la fortuna di poter entrare e fotografare tanti tipi di industrie, da quelle pesanti a quelle ad alta tecnologia, che a volte hanno un impatto meno visivo e immediato. Ho imparato così molte cose, sull’immensità dei cantieri umani, sul funzionamento della nostra società dei consumi, ho potuto vedere da vicino l’energia smisurata che l’essere umano mette in campo per il proprio sviluppo.

Harry Gruyaert

Fotografie:
© Harry Gruyaert/ Magnum Photos

www.magnumphotos.com