© MATHIEU BERNARD-REYMOND
MATHIEU BERNARD-REYMOND

TRANSFORM

Transform nasce dalle fotografie che Mathieu Bernard-Reymond ha scattato in centrali idroelettriche e centrali nucleari francesi. Gli scatti effettuati in loco sono stati oggetto di molteplici elaborazioni: nati come elementi di documentazione architettonica, hanno subito una modificazione dei negativi in post-produzione, per trasformarsi in immagini astratte. Questi spazi industriali, che per il pubblico restano sempre un mistero, manipolati dall’autore assumono la forma di opere d’arte sconcertanti, in cui appaiono regolarmente elementi figurativi identificabili. L’originalità della mostra è nel suo rivelare i vari stadi della creazione attraverso una presentazione fatta di sovrapposizioni.
Campagna fotografica realizzata a partire da un’idea di Emeline Dufrennoy, una coproduzione La Chambre e Musée EDF Electropolis, con il sostegno di EDF Foundation.
Mathieu Bernard-Reymond è rappresentato da Galerie Heinzer Reszler, Losanna, e da Galerie Baudoin Lebon, Parigi.

Sede della mostra

Spazio Carbonesi
Via de’ Carbonesi, 11 – Bologna

© MATHIEU BERNARD-REYMOND
Dove si trova la mostra

Spazio Carbonesi
Via de’ Carbonesi, 11 - Bologna

Lo spazio si trova all’interno di Palazzo Zambeccari, edificio a tre piani dalla facciata neoclassica in terracotta, costruito nel 1775 dall’architetto Carlo Bianconi. Il piano nobile ancora oggi conserva affreschi barocchi, tra cui l’Olimpo di Giuseppe Rolli e Giacomo Alboresi. Lo Spazio Carbonesi è un luogo di incontro e condivisione a disposizione delle realtà culturali, un contenitore adatto alla sperimentazione, alla ricerca e all’innnovazione, utilizzato per iniziative artistiche, per momenti di formazione o eventi di comunicazione.